FRANCESCO AIELLO/ TEATRO ROSSOSIMONA

The event is expried

Giovedì 31 maggio, ore 19:00 | Sala Consiliare

PROGETTO EUROPE CONNECTION in collaborazione con Fabulamundi. Playwriting 
FRANCESCO AIELLO / TEATRO ROSSOSIMONA
CONFESSIONI DI UN MASOCHISTA  (60’) prima nazionale

di Roman Sikora
regia Francesco Aiello
con Francesco Aiello, Alessandro Cosentini, Francesco Rizzo
scenografia Martina Le Fosse
direttore di produzione Lindo Nudo
addetto stampa Franca Ferrami
tecnico di palcoscenico Jacopo Andrea Caruso
traduzione Eleonora Bentivogli
produzione Teatro RossoSimona, Primavera dei Teatri in collaborazione con PAV, SistemaTeatri UniCal

 

M è frustrato e infelice. A lui non interessano cose effimere e capricci come la soddisfazione, la felicità e l’auto-realizzazione – le cose che tutti gli altri rincorrono. Vuole soffrire, e sta cercando dolore nel senso più ampio del termine. È alla costante ricerca di qualcosa che vada al di là del soddisfacimento di appetiti sessuali. Quello che vuole è aprire una porta che gli mostri nuovi orizzonti che lo congiungano con la forza del cosmo stesso. Il dolore sarà la disciplina che lo porterà a scoprire in cosa consistono “la felicita, quella autentica, e la verità”.
Ma i circoli BDSM, le prostitute, le ragazze adescate per strada sono tutte esperienze finte, troppo facili, in cui tutto è recita. La sua vita cambierà quando in sogno un Ponyboy, un uomo cavallo, gli indicherà la giusta via: il segreto è sacrificarsi. Solo allora capirà che se la realtà non è come avresti sempre voluto, devi impegnarti per cambiarla. La sua visione gli suggerirà dove e come compiere la propria missione…

 

FRANCESCO AIELLO. Cosentino nato nel 1981, inizia il suo percorso teatrale durante gli anni dell’Università con la compagnia Libero Teatro prendendo parte a molti degli spettacoli messi in scena dal regista Max Mazzotta tra cui Il sogno di Lear da Shakespeare, Vuoti di memoria da Primo Levi, Caos da Luigi Pirandello, Visioni di Galileo da Bertolt Brecht, Giangurgolo – Principe di Danimarca da Shakespeare. Viene diretto da altri registi come Francesco Suriano (Arrobbafumu, La brocca rotta a Ferramonti, Peer ‘u stortu, Salvatore, Cacaticchiu, Gambilonghe e Ferdinando), Francesco Marino (I racconti del pinerottolo), Lindo Nudo (Mia Martini: una donna, una storia, Amore e Stalking, Calabria, una storia), Anna Carabetta (Foragabbu e meraviglia). Nel 2013 ha la possibilità di essere diretto da Eimuntas Nekrošius nel laboratorio/spettacolo Vita di Galileo di Brecht, andato in scena al teatro Olimpico di Vicenza. Nel 2017  debutta come regista/drammaturgo con L’incidente – Io sono già stato morto, presentato in prima nazionale a Primavera dei Teatri, col quale si aggiudica tre premi al concorso NoPS Out del teatro Tor Bella Monaca di Roma. Per il cinema lavora in Fiabeschi torna a casa di Max Mazzotta, Scale model e Goobye, mr. President di Fabrizio Nucci e Nicola Rovito, Racconto calabrese di Renato Pagliuso. Recita in diversi cortometraggi tra i quali ricordiamo Ecco sorride di Andrea Belcastro grazie al quale vince il premio per miglior attore al concorso Brevi d’autore.

 

TEATRO ROSSOSIMONA. Compagnia riconosciuta dal MiBACT, nasce nell’estate del 1998 fondato da un gruppo di attrici e attori in un laboratorio permanente sull’arte della recitazione, sotto la direzione artistica  dell’attore e regista Lindo Nudo. Rinnovamento della scena, sperimentazione di tecniche e stili, ricambio generazionale, sono gli elementi che caratterizzano il percorso artistico di Teatro Rossosimona. Tra le produzioni della compagnia: È il momento dell’amore di Lindo Nudo (co-vincitore Premio Scenario 2001), Radio Argo e Ombretta Calco di Peppino Mazzotta, Edipo a Terzigno di Fortunato Cerlino.

 

 

M is frustrated and unhappy. He is not interested in things that everyone else wants like satisfaction, happiness and self-realization. He wants to suffer. He doesn’t care about human rights. At work, he is happy when he is bullied by his boss and when he has to work hard for an extremely low salary. He doesn’t want anyone to fight for his rights. When he gets social assistance, he asks for his abolition. When he works, he asks for longer working hours and lower wages. When he votes, he asks for restrictions for people like him: loser and lazy. His life will change when he dreams about a Ponyboy who will show him the right way: to sacrifice himself. Then M will understand that the only way to achieve happiness is to change reality.

FRANCESCO AIELLO was born in Cosenza in 1981. He began his theatrical journey during the years of the University with Libero Teatro taking part to many of the shows staged by the director Max Mazzotta, including: Il sogno di Lear by Shakespeare, Vuoti di memoria by Primo Levi, Caos by Luigi Pirandello, Visioni di Galileo by Bertolt Brecht, Giangurgolo – Principe di Danimarca by Shakespeare. He was under the direction of other directors like Francesco Suriano (Arrobbafumu, La brocca rotta a Ferramonti, Peer ‘u stortu, Salvatore, Cacaticchiu, Gambilonghe e Ferdinando), Francesco Marino (I racconti del pinerottolo), Lindo Nudo (Mia Martini: una donna, una storia, Amore e Stalking, Calabria, una storia), Anna Carabetta (Foragabbu e meraviglia). In 2013 he has also the opportunity to be directed by Eimuntas Nekrošius in Vita di Galileo by Brecht, which was staged at the Teatro Olimpico in Vicenza. In 2017 he made his debut as a director / playwright with L’incidente – Io sono già stato morto, presented at the national premiere of Primavera dei Teatri, with whom he won three prizes at the NoPS Out competition of the Tor Bella Monaca theater in Rome. About cinema he works in Fiabeschi torna a casa  by Max Mazzotta, Scale model and Goobye, mr. President by Fabrizio Nucci and Nicola Rovito, Racconto calabrese by Renato Pagliuso. She starred in several short films, among which we remember Ecco Sorride by Andrea Belcastro, thanks to which she won the prize for best actor in  Brevi d’autore competition.

TEATRO ROSSOSIMONA is a company recognized by MiBACT founded in summer of 1998 thanks to a group of actresses and actors under the artistic direction of the actor and director Lindo Nudo. Renewal of the scene, experimentation of techniques and styles, generational change, those are the elements of the artistic path by Teatro Rossosimona. Among the productions È il momento dell’amore by Lindo Nudo (co-winner of the 2001 Scenario Award), Radio Argo e Ombretta Calco by Peppino Mazzotta, Edipo a Terzigno by Fortunato Cerlino.

Event Detail

31 maggio 2018 19:00
31 maggio 2018 20:00