QUOTIDIANA.COM

The event is expried

Martedì 29 maggio, ore 20:30 | Teatro Vittoria

QUOTIDIANA.COM
EPISODI DI ASSENZA 1. PRIMA CHE ARRIVI L’ETERNITA’ – SCIENZA VS RELIGIONE (60’) anteprima nazionale

drammaturgia Quotidiana.com
con Roberto De Sarno, Pietro Piva, Roberto Scappin, Antonella Spina, Paola Vannoni
progetto scenico Roberto Scappin
produzione Quotidiana.com, Kronoteatro, Armunia Festival Inequilibrio
con il sostegno di Regione Emilia Romagna, Kilowatt Festival, Santarcangelo dei Teatri | Residenze artistiche PIMOff | Progetto residenze – Cantiere Moline (Emilia Romagna Teatro e ATER), grazie a  Teatri di Vita, Bologna

 

Scienza e Religione saranno resi carne da cinque figure che si fronteggeranno sulla polvere della storia. La natura dei cinque interpreti si ispira all’immagine dei putti. Nel gioco scenico infantilmente maturo del gruppo di ‘amorini’ è costante l’irriverenza, lo sberleffo. Il gruppo corale si contrappone a se stesso nel sostenere l’una o l’altra teoria, dispiegando punti di vista, paradossi, emozioni. È davvero necessaria la religione per disegnare l’etica dell’essere umano? O è forse più pura l’etica del laico, disinteressata, che non si aspetta né la ricompensa del paradiso né la punizione dell’inferno?
13 miliardi e 700 milioni di anni fa l’universo era una “zuppa” di particelle elementari da cui si è generato tutto ciò che oggi lo abita e ci abita.
Il progetto vuole riflettere sulla coesistenza nel terzo millennio di scienza e religione, laddove la scienza riesce oggi a spiegare molti di quei fenomeni che un tempo erano attribuiti all’operato delle divinità. Ma ci sono risposte che né la scienza né la religione potranno dare.

 

QUOTIDIANA.COM. È stata fondata da Roberto Scappin e Paola Vannoni nel 2003. La ricerca del proprio linguaggio si intreccia al percorso di produzione dei testi. Nel 2008, con la Trilogia dell’inesistente, la compagnia esprime compiutamente il proprio teatro. Il Primo episodio, Tragedia tutta esteriore, vince il premio Stefano Casagrande (Teatri di Vita). Della Trilogia fanno parte il secondo episodio Sembra ma non soffro (2010) e il terzo Grattati e vinci (2012). I testi della Trilogia dell’inesistente sono pubblicati da L’Arboreto Edizioni, Mondaino. Una forte motivazione politica è alla base del loro teatro, affrontare le cose da un punto di vista scomodo, a partire da ciò che non è considerato corretto nemmeno pensare. Tra le produzioni: nel 2013 Opere di omissione – (la mafia non esiste); L’anarchico non è fotogenico – 1° capitolo di Tutto è bene quel che finisce(2014), segnalato al Premio UBU 2014 come migliore novità e nuovo progetto drammaturgico italiano nei premi speciali “per il singolare percorso drammaturgico-interpretativo”;Io muoio e tu mangi 2° capitolo di Tutto è bene quel che finisce (2015)spettacolo segnalato al Premio UBU 2015; Lei è Gesù 3° capitolo di Tutto è bene quel che finisce (2016);Santa Pazienza – dì qualcosa di sinistro (2016); sPazzi di vita – la follia non è un refuso (2016); Monopolista (2017) e Episodi di assenza1_scienza vs religione (2018).

 

Scienza and Religione are personified by five characters who will face each other throughout history. All of them are inspired by the image of putti. Irreverence and sneer are permanent themes. The group support one or the other theory, between points of view, paradoxes, emotions. Is religion really necessary for the human ethic? Or ethic is the layman’s, which is disinterested, purer perhaps, who expects neither the divine reward nor the punishment of hell?13 billion and 700 million years ago, the universe was a “soup” of particles from which everything we have today has generated.The project aims to reflect on the coexistence of science and religion in the third millennium. Although there’re answers that neither science nor religion can give.

 QUOTIDIANA.COM. Has been founded by Roberto Scappin and Paola Vannoni in 2003. In 2008, with Trilogia dell’inesistente, the company fully expresses its own theater. The first episode, Tragedia tutta esteriore, they win Stefano Casagrande prize (Teatro di Vita). The following episodes are Sembra ma non soffro (2010) and Grattati e vinci (2012). They’re published by L’Arboreto Edizioni, Mondaino. A strong political motivation is the basis of their theatre: facing everything from a troublesome point of view. Among their productions: in 2013 Opere di ommissione – (la mafia non esiste); L’anarchico non è fotogenico – 1st chapter of Tutto è bene quell che finisce bene (2014), best new Italian dramaturgical project at UBU 2014 Prize; Io muoio e tu mangi is the 2nd chapter (2015 UBU Prize) and Lei è Gesù is the 3rd one (2016); Santa Pazienza – dì qualcosa di sinistro (2016); Pazzi di vita – la follia non è un refuso (2016); Monopolista (2017) and Episodi di assenzal_scienza vs religione (2018).

Event Detail

29 maggio 2018 20:30
29 maggio 2018 21:30