DAMMI UN ATTIMO | TEATRO ROSSOSIMONA / AIELLO / GRECO

Teatro | Calabria Showcase

Ore 21:30 | Teatro Sybaris

TEATRO ROSSOSIMONA / AIELLO / GRECO 

DAMMI UN ATTIMO Prima nazionale (60’)

drammaturgia e regia Francesco Aiello e Mariasilvia Greco

con Francesco AielloMariasilvia GrecoElvira Scorza

direttore di produzione Lindo Nudo

responsabile tecnico Jacopo Andrea Caruso

ufficio stampa Franca Ferrami

social media Giovan Battista Picerno

produzione Teatro Rossosimona/Teatro del Carro MigraMenti Spac Badolato CZ/ Scena Verticale – Residenze artistiche nei territori 

Dammi un attimo racconta di Francesco e Silvia, incapaci di immaginarsi genitori nel mondo della precarietà, di riconoscere se il proprio momento è arrivato. E di Maria, sorella di Francesco, che con la sua esperienza di maternità e con la sua leggerezza, metterà costantemente in discussione il loro punto di vista. Francesco e Silvia percepiscono la distanza fra un tempo personale, e il tempo assegnato dalla società, ma tentano di colmare quel vuoto affidandosi a ciò che è considerato normale. Ma come definirsi normali? Qual è oggi il parametro della normalità? Spesso sembra che coincida con il mettere le radici in un luogo, in una persona, in un ingranaggio, essere, insomma, stabili.

I due appartengono a una generazione che, a dispetto dei loro genitori, questa stabilità la disprezza e nello stesso tempo la invoca, che si auto-sabota con le proprie paure, ma che vuole con tutte le forze conquistare un proprio spazio. Ridefinire i modelli sociali nei quali non si riconoscono, costruire relazioni sincere che non subiscano imposizioni esterne, richiederà loro uno sforzo di comprensione reciproca, un’accettazione amorosa delle fragilità di ciascuno. Greco e Aiello si incontrano nel 2019 all’interno del festival Scritture, accolto dal teatro India di Roma e curato dalla regista e drammaturga Lucia Calamaro. Decidono pertanto di condividere, non solo le esperienze attoriali maturate, ma soprattutto le esperienze di scrittura e regia. Nasce così un sodalizio artistico e da lì l’idea di una scrittura a quattro mani, Dammi un attimo ne è il primo frutto.

 

Mariasilvia Greco, cosentina, classe 1988, laureata in Giurisprudenza, si diploma nel 2014 all’ANAD Silvio d’Amico di Roma. Entra nella scuola d’alta formazione dell’ERT, diretta da Antonio Latella, debuttando con “Santa Estasi” a Modena. Si aggiudica così nel 2016, insieme all’intero cast, l’Ubu come migliore attrice under 35. Nel 2018 debutta con “Sei” di Spiro Scimone e Francesco Sframeli. Lavora alla scrittura e a progetti teatrali indipendenti. Scrive e dirige “Amo i paragrafi corti”, Puka Puka,  “Dammi un attimo” .Nel 2022 debutta con la performance 96 hours, andata in scena in forma di studio al Festival Internacional de Buenos Aires. Lavora come trainer e insegnante di recitazione.

 

Francesco Aiello, cosentino, classe 1981, inizia il suo percorso teatrale durante gli anni dell’Università con la compagnia Libero Teatro prendendo parte a molti degli spettacoli messi in scena dal regista Max Mazzotta. Viene diretto da Francesco Suriano, Francesco Marino, Lindo Nudo, Anna Carabetta e nel 2013 dal M° Eimuntas Nekrošius. Dal 2017 lavora come regista/drammaturgo: L’incidente- Io sono già stato morto, che si è aggiudicato tre premi al concorso NoPs del Teatro Tor Bella Monaca; Confessioni di un Masochista coprodotto da Teatro Rossosimona, Primavera dei Teatri e Pav Fabulamundi; Lucciole, di cui è in pubblicazione il testo per Edizioni Erranti nella collana “La scena di Ildegarda”.

 

Foto in copertina di Luca Michienzi

 

 

CALABRIA SHOW CASE

Theatre

Time 10pm / Teatro Sybaris

AIELLO/GRECO

DAMMI UN ATTIMO, national preview (60’)

dramaturgy and direction Francesco Aiello and Mariasilvia Greco

with Francesco Aiello, Mariasilvia Greco, Elvira Scorza

production manager Lindo Nudo

technical manager Jacopo Andrea Caruso

press office Franca Ferrami

social media Giovan Battista Picerno

produced by Teatro Rossosimona / Teatro del Carro MigraMenti Spac Badolato CZ / Scena Vertical – Artistic residences in the territories

 

“Dammi un attimo” tells of Francesco and Silvia, unable to imagine to be parents in the world of precariousness, to recognize if their time has come; and of Maria, Francesco’s sister, who with her experience of motherhood and with her lightness will constantly question their point of view. Francesco and Silvia perceive the distance between a personal time, and the time assigned by society, but they try to fill that void by relying on what is considered normal. But how to define yourself as normal? What is the standard of normality today? It often seems to coincide with taking root in a place, in a person, in a gear, in short, being stable.

The two belong to a generation that, regardless of their parents, despises this stability and at the same time invokes it, which sabotages itself with its fears, but which wants with all its strength to conquer its own space. Redefining the social models in which they do not recognize themselves, building sincere relationships that are not subject to external impositions, will require them an effort of mutual understanding, a loving acceptance of the frailties of each one. Greco and Aiello meet in 2019 within the Scritture festival, welcomed by the India theatre in Rome and curated by the director and playwright Lucia Calamaro. They therefore decide to share not only their acting experiences, but above all their writing and directing experiences. Thus, an artistic partnership was born and from there the idea of ​​a four-handed writing, “Dammi un attimo” is the first fruit.

 

Mariasilvia Greco, from Cosenza, born in 1988, graduated in Law, she also awarded a diploma from ANAD Silvio d’Amico in Rome in 2014. She enters the ERT higher education school, directed by Antonio Latella, debuting with “Santa Estasi” in Modena. In 2016, together with the entire cast, she won Ubu as the best actress under 35. In 2018 she made her debut with “Sei” by Spiro Scimone and Francesco Sframeli. She works on writing and independent theatre projects. She writes and directs “Amo i paragrafi corti”, Puka Puka, “Dammi un attimo.” In 2022 she made her debut with the performance “96 hours”, staged in the form of a studio at the Festival Internacional de Buenos Aires. She works as an acting trainer and teacher.

 

Francesco Aiello, from Cosenza, born in 1981, began his theatrical journey during his university years with the Libero Teatro company, taking part in many of the shows staged by director Max Mazzotta. He is directed by Francesco Suriano, Francesco Marino, Lindo Nudo, Anna Carabetta and in 2013 by Maestro Eimuntas Nekrošius. Since 2017 he has been working as a director / playwriter: “L’incidente- Io sono gia’ stato morto”, which won three prizes in the NoPs competition of the Tor Bella Monaca Theatre; “Confessioni di un masochista” co-produced by Teatro Rossosimona, Primavera dei Teatri and Pav Fabulamundi; “Lucciole”, whose text for Edizioni Erranti in the series “La scena di Ildegarda” is being published.

 

Cover photo by Luca Michienzi

Leave a reply

Event Detail

30 Settembre 2022 21:30
30 Settembre 2022 22:30
Teatro Sybaris, Castrovillari

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.