ECO DI FONDO

The event is expried

Lunedì 12 ottobre, ore 20:00 | Castello Aragonese

 

ECO DI FONDO

LA NOTTE DI ANTIGONE. prima nazionale (60’)

 

regia Giacomo Ferraù

drammaturgia Giacomo Ferraù, Giulia Viana

con Edoardo Barbone, Enzo Curcurù, Giacomo Ferraù, Ilaria Longo, Giulia Viana

regista collaboratore Libero Stelluti

consulenza drammaturgica Carlo Guasconi

movimenti scenici Riccardo Olivier / Fattoria Vittadini

assistenti alla regia Giacomo Nappini, Alessandro Savarese, Daniele Vagnozzi

paesaggi sonori Gianluca Agostini  

disegno luci e scene Giuliano Almerighi

organizzazione e distribuzione Elisa Binda

produzione Eco di fondo, con il sostegno di MiBAC e di “Next – Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo lombardo” – Edizione 2019/2020

con il patrocinio di Amnesty International sez. Italia

spettacolo inserito nel progetto “ECOMPLEANNO!  – 10 anni di teatro etico” – con il sostegno del Comune di Milano

 

“Antigone” è la riflessione più lucida e profonda che sia mai stata scritta sul conflitto tra la legge privata dell’anima e la legge inamovibile dello stato. Si racconta che alle porte di Tebe si siano scontrati e abbiano perso la vita, uccidendosi l’un l’altro, Eteocle – il buono, il giusto – e Polinice – il reietto, l’ultimo –. Ed è per questo che Polinice sarà condannato a rimanere insepolto, alla mercé degli sciacalli. Ma quando la sorella si reca sul luogo della tragedia trova un solo corpo esanime, martoriato. Guardandolo, in quel momento, capisce che lei stessa diventerà Antigone. Osserva quel corpo: sa che Eteocle e Polinice sono le due facce della stessa medaglia, dello stesso fratello. Antigone attacca Creonte alla luce del sole, mette in dubbio la sua parola e per questo è condannata ad una tomba. Tutti sappiamo che Antigone non uscirà mai da quella tomba, ma se la nostra Antigone riuscisse un’ultima volta ad alzare la testa? Se fosse in grado di sollevarsi dal suolo e puntare il dito verso Creonte, continuando ostinatamente a chiedere giustizia? Cosa significa svegliarsi e ritrovarsi Antigone?  Le Antigoni di ogni tempo e di ogni luogo sono donne che si sono battute per aprire la strada ad altre Antigoni. Donne che hanno cercato la verità sfidando il sistema. Forse perché Antigone non si nasce, ma ci si scopre lottando. Un’Antigone ispirata alla figura di Ilaria Cucchi.

 

Eco di fondo nasce a Milano nel 2009 da Giacomo Ferraù e Giulia Viana, entrambi diplomati all’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Tra i loro primi lavori Le rotaie della memoria (Premio A.N.P.I. Cultura 2008 Ovest Ticino) e Sogno di una notte di mezza estate (Primo premio di regia Fantasio Piccoli 2010 a Ferraù). La prima produzione di teatro ragazzi, Nato ieri vince il Premio Piuma per l’Infanzia. Tra i loro lavori O.Z., storia di un’emigrazione (2014); Orfeo ed Euridice, scritto e diretto da César Brie (Selezione Inbox 2014); La Sirenetta (2016, Selezione Inbox 2018);  Pollicino (2018). Nel 2014 la compagnia vince il Premio Pradella per “La sensibilità di confrontarsi con il contemporaneo e di svolgere una continuativa ricerca su temi etico sociali”. Nel 2017 Ferraù insieme alla compagnia cura la regia dell’opera Altri Canti D’Amor. Nel luglio 2018 debutta Il trionfo dell’onore di Scarlatti, ripreso nel novembre 2019 a Tokyo per il Festival del Belcanto. Per il triennio 2018/20, è sostenuta dal MiBAC come Impresa di produzione Under 35. Nel gennaio 2019 debutta la coproduzione con Teatro dell’Elfo Dedalo e Icaro; a fine novembre, l’anteprima de La notte di Antigone (produzione sostenuta da NEXT – laboratorio delle idee 2019/20).

 

 

Antigone is the clearest and deepest reflection ever written upon the clash between the private law of the soul and the unquestionable state law. It is told that Outsides Thebes’ gates, Eteocles – the good, the just – and Polyneices – the outcasts, the last – died fighting each other. That’s why Polyneices will be left unburied, as feast for vultures. When his sister goes to the scene of the tragedy, she finds a lifeless and disfigured body. In that moment, looking at him, she realizes she’ll become Antigone. She looks closely at that body: she understands that Eteocles and Polyneices are the two faces of the same coin, of the same brother. Antigone openly attacks Creon, calling into question his word so she’s condemned to be buried alive inside a tomb. We all know Antigone won’t ever come out from that tomb, but what if our Antigone succeeded in raising her head one last time? What if she was able to get off the ground and point her finger at Creon, stubbornly asking for justice? What does it mean to wake up and discover you are Antigone? The Antigones of all time and space are those women who fought to the last to pave the way to other more Antigones. Women who defy the law to seek the truth. Maybe because one is not born Antigone, but becomes Antigone fighting.  An Antigone inspired to Ilaria Cucchi.

 

Eco di fondo Founded in Milan in 2009 by Giacomo Ferraù and Giulia Viana, who both graduated from the Filodrammatici Academy in Milan. Their first works include: Le rotaie della memoria (2008 A.N.P.I. Cultura – Ovest Ticino Award) and Sogno di una notte di mezza estate (2010 Fantasio Piccoli Award for the Best Director). Their first youth theatre production, Nato ieri, was awarded with the “Premio Piuma per l’Infanzia”. Their productions include: O.Z., storia di un’emigrazione (2014); Orfeo ed Euridice, written and directed by César Brie (selected at the 2014 Inbox); La Sirenetta (2016, selected at the 2018 Inbox); Pollicino (2018). In 2014 the company won the Pradella Award for “their sensibility to deal with contemporaneity and in researching into ethical and social issues”. In 2017 Ferraù directed with the company Altri Canti D’Amor. In July 2018 they debuted with Scarlatti’s Il trionfo dell’onore, reprised in 2019 for the Belcanto Opera Festival in Tokyo. Eco di Fondo is one of the Under 35 production enterprises supported by MiBAC for the three-years period 2018/20. In January 2019 they have debuted with Dedalo e Icaro, a coproduction with Teatro dell’Elfo; and at the end of November 2020 they staged the preview of La notte di Antigone (produced with the support of NEXT – Laboratory of Ideas 2019/20).    

 

Event Detail

12 Ottobre 2020 20:00
12 Ottobre 2020 21:00

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.