LAB121 / FABRIZIO SINISI / CLAUDIO AUTELLI

The event is expried

Giovedì 8 ottobre, ore 21:30 | Teatro Sybaris

 

LAB121 / FABRIZIO SINISI / CLAUDIO AUTELLI 

LA FINE DEL MONDO  anteprima nazionale (85’)

 

di Fabrizio Sinisi

regia Claudio Autelli

con Gabriele Cicirello, Alice Spisa, Anahi Traversi e Angelo Tronca

disegno luci e allestimento Giuliano Almerighi

suono e musiche Gianluca Agostini

video Chiara Caliò

costumi Diana Ferri

cura del movimento Lara Guidetti

assistente regia Valeria Fornoni

organizzazione Carolina Pedrizzetti, Eva Pettinicchio, Sara Carmagnola

produzione LAB121 con il sostegno di Bando Funder35 Fondazione Cariplo e in residenza presso Zona K di Milano

 

Un’opera inedita per sensibilizzare sull’emergenza ambientale. La fine del mondo si svolge in una Venezia contemporanea e avveniristica in un distopico futuro che vede la città lagunare nel suo ultimo giorno prima del suo affondamento a causa del surriscaldamento atmosferico (non poi così distopico, rispetto ai fatti che hanno travolto la città nel novembre 2019, accaduti dopo la stesura di questo testo). I personaggi sono Luca, un attore (Gabriele Cicirello); Dora, sua collega ed ex-fidanzata (Alice Spisa); Diego, fratello di Luca, ricoverato in un istituto per malati mentali (Angelo Tronca); e c’è Atena, attivista ecologista e compagna di un noto magnate e filantropo internazionale (Anahì Traversi). Quattro figli, due coppie di fratelli, i cui destini individuali progressivamente s’incrociano e s’intrecciano. Su di loro gravano le ombre delle vicende familiari e dei genitori, assenti o troppo presenti, imperfetti e disastrosi, in un vortice sempre più ampio e turbinoso, dove la catastrofe ambientale diventa specchio di quella privata, e viceversa. Questo spettacolo, portando sulla scena un problema finora quasi mai affrontato dal teatro come quello ecologico, vuole essere anche un lavoro che dà voce a una generazione che si trova che si trova forse per la prima volta ad interrogarsi sulla possibilità di una prossima propria estinzione.

 

LAB121 nasce a Milano nel 2010. Negli anni ha prodotto e co-prodotto: Romeo e Giulietta (2012), con Pontedera Teatro e T. Litta di Milano. L’Insonne  (2014), da A. Kristof, con CRT-Milano Triennale (Premio In-Box e Selezione Visionari Kilowatt Festival 2015). L’inquilino (2016), da Topor, con Napoli Festival. Ritratto di Donna araba che guarda il mare (2017) di Davide Carnevali, testo vincitore del 52° Premio Riccione per il teatro. Tutti con la regia di C. Autelli. Claudio Autelli regista, direttore di LAB121 e insegnante di regia pressa la Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano. Firma regie negli anni con CTB, Teatro Franco Parenti, CRT, Pontedera Teatro, MTM Teatro Litta, E45 Napoli Fringe Festival. Fabrizio Sinisi drammaturgo, poeta e scrittore. Nato nel Teatro Laboratorio della Toscana, di cui è il dramaturg, esordisce con ‘La grande passeggiata’ regia di F. Tiezzi. Suoi testi sono tradotti e messi in scena in diversi paesi europei e negli Stati Uniti. È nella selezione italiana di Fabulamundi Playwriting Europe e collabora con i maggiori registi e teatri italiani. Nel 2017 vince l’American Playwrights Project e nel 2019 il Premio Testori per la Letteratura.

 

 

 

An original work to make people aware of the environmental emergency. La fine del mondo (The end of the world) is set in a contemporary and futuristic Venice, in a dystopian future in which the lagoon city is on its last day before it is drowned due to global warming (actually, it is not so dystopian if compared to what happened to the city on November 2019, after this text was written). The characters are Luca, an actor (Gabriele Cicirello); Dora, his collegue and ex-fiancé (Alice Spisa); Diego, Luca’s brother, who is now in a mental hospital (Angelo Tronca); Atena, an environmental activist engaged to a tycoon and an international philanthropist (Anahì Traversi). Four children, two pairs of brothers and sisters, whose individual destinies become gradually more and more intertwined. Their parents were either detached or too much intrusive, imperfect and disastrous, and the shadows of their family events weigh heavy on them, in a more and more wide and rapid vortex, where the natural disaster becomes a mirror of the private one, and viceversa. This play takes up the environmental issue, which has not yet been really explored in theatre, and aim at giving voice to a generation that is for the first time wondering about the real possibility of its extinction.

 

LAB121 Founded in Milan in 2010. It has produced and coproduced: Romeo e Giulietta (2012), in collaboration with Pontedera Teatro and Teatro Litta; L’Insonne (2014), based on A. Kristof’s work, in collaboration with CRT-Milano Triennale, which won the In-Box Award and was selected at the 2015 Visionari Kilowatt Festival; L’inquilino (2016), based on Topor’s work, in collaboration with Napoli Festival; Ritratto di Donna araba che guarda il mare (2017) by Davide Carnevali, script winner of the 52nd Riccione per il Teatro Award. All the plays were directed by C. Autelli.

Claudio Autelli Director, artistic director of LAB121, he teaches stage directing at the Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi in Milan. Over the years, he has directed productions for CTB, Teatro Franco Parenti, CRT, Pontedera Teatro, MTM Teatro Litta, E45 Napoli Fringe Festival.

Fabrizio Sinisi Playwright, poet and writer. Artistically born in Teatro Laboratorio della Toscana, of which he’s the dramaturg, he made his debut with La grande passeggiata directed by F. Tiezzi. Some of his works have been translated and staged in Europe and in the United States. He’s one of the Italian authors selected by Fabulamundi Playwriting Europe and works with the most important Italian directors and theatres. He won the 2017 American Playwrights Project and the 2019 Testori Prize for Literature.

Event Detail

8 Ottobre 2020 21:30
8 Ottobre 2020 22:45

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.