GIALLO MARE MINIMAL TEATRO / I SACCHI DI SABBIA

The event is expried

Domenica 26 maggio, ore 11:30 | Auditorium dell’IIS Mattei-Pitagora-Calvosa

 

GIALLOMARE MINIMAL TEATRO / I SACCHI DI SABBIA

 

Buono come il lupo (50)’

 

testo Renzo Boldrini

regia Giovanni Guerrieri/I Sacchi di Sabbia

musiche originali eseguite dal vivo Tommaso Novi

con Tommaso Taddei e la partecipazione straordinaria di Simone Gasparri

voce recitante Giulia Gallo

tecnico Simone Gasparri

 

età consigliata: dai 5 anni

 

Il protagonista dello spettacolo, anche se a prima vista non sembra, è un lupo. Quando si apre il sipario, gli spettatori si trovano davanti un lupo che sottoposto ad una lunga cura sembra essere divenuto più innocuo di un agnello. Il protagonista dello spettacolo è accompagnato da un maestro particolarmente abile nell’usare le note del suo piano per guidare il lupo come una marionetta, facendolo danzare come uno strampalato ballerino e come il più comico dei clowns. Una voce fuori campo incalza il lupo per verificare se sta solo fingendo o è davvero guarito, ormai trasformato definitivamente in una creatura assolutamente buona. Per fare questo esperimento il lupo viene quindi sottoposto a domande e prove appositamente create per risvegliare i suoi appetiti da favola e la sua feroce fame. Per indurlo in tentazione viene usata perfino l’esca la più appetitosa: una bambina dal cappuccetto rosso! Per evitarla, per fuggire lontano da lei, il lupo diventa protagonista delle più impreviste reazioni dando vita alle più fantastiche e  peripezie. Buono come il lupo è uno spettacolo giocoso, surreale, pensato per stimolare, grazie al suo stile evocativo anche l’immaginazione degli spettatori più giovani.

 

GIALLO MARE MINIMAL TEATRO. Nasce ad Empoli (FI) nel 1986. Fin dalla fondazione sviluppa una ricerca artistica autodefinita” fra le generazioni”, definizione che da il titolo al festival, Teatro fra le Generazioni, unica manifestazione di respiro nazionale che in Toscana si occupa di teatro d’innovazione per le nuiove generazioni. La compagnia sperimenta prioritariamente opere “tout public”,  in grado quindi di produrre un concreto dialogo anche con gli spettatori più giovani. Giallo Mare Minimal Teatro è la struttura capofila delle Residenze Artistiche della Toscana ed è radicata in una vasta area interprovinciale a cavallo fra le province di Firenze e Pisa dove da 35 anni compie uno stabile lavoro di produzione, programmazione, formazione e promozione. E’ uno stabile laboratorio produttivo che conta sul lavoro del nucleo artistico storico, attivo fin dalla fondazione della Compagnia, e di un qualificato gruppo di operatori di differente generazione e formazione artistica. In questo contesto nasce la coproduzione con i Sacchi di Sabbia, come concreto confronto fra biografie artistiche fortemente differenziate e proprio per questo interessante da esplorare utilizzando come collante drammaturgico una comune, toscanissima, passione per una scena abitata dall’ironia e dallo sberleffo.

 

SACCHI DI SABBIA. I Sacchi di Sabbia nascono a Pisa nel 1995. Negli anni la Compagnia si è distinta sul piano nazionale, ricevendo importanti riconoscimenti per la particolarità di una ricerca improntata nella reinvenzione di una scena popolare contemporanea. In perenne oscillazione tra tradizione e ricerca, tra comico e tragico, il lavoro di I Sacchi di Sabbia ha finito per concretizzarsi in un linguaggio in bilico tra le arti (arti visive, danza, musica), nella ricerca di luoghi performativi inconsueti, e sempre con uno sguardo vivo e attento al territorio in cui l’evento spettacolare è posto. Nel suo percorso drammaturgico la compagnia ha più volte guardato verso la platea delle nuove generazioni con proprie opere o dirigendo o scrivendo spettacoli per ragazzi e giovani per altre compagnie. La compagnia ha vinto numerosi premi tra cui, nel 2008, il Premio Ubu.

 

 

The protagonist of the show, even if at first glance it does not seem, is a wolf. When the curtain opens, the spectators find themselves in front of a wolf who, undergoing a long treatment, seems to have become more harmless than a lamb. The protagonist of the show is accompanied by a master particularly skilled in using the notes of his plan to guide the wolf like a puppet, making him dance like an odd dancer and as the most comic of clowns. An off-screen voice presses the wolf to check if he’s just pretending or really cured, now definitively transformed into an absolutely good creature. To do this experiment the wolf is then subjected to questions and tests specially created to awaken his fairytale appetites and his fierce hunger. Even the most appetizing bait is used to induce him into temptation: a little girl with a red hood! To avoid her, to escape away from her, the wolf becomes the protagonist of the most unexpected reactions giving rise to the most fantastic and adventures. As good as the wolf is a playful, surreal show, designed to stimulate, thanks to its evocative style even the imagination of younger viewers.

 

GIALLO MARE MINIMAL TEATRO. Born in Empoli (FI) in 1986. Since its foundation it has developed a self-defined artistic research “between the generations”, a definition that gives the title to the festival, Teatro fra le Generazioni, the only event of national importance that in Tuscany deals with innovative theatre for the new generations. The company primarily experiments with “tout public” works, thus able to produce a concrete dialogue with younger spectators. Giallo Mare Minimal Teatro is the leading structure of the Artistic Residences of Tuscany and is rooted in a vast inter-provincial area straddling the provinces of Florence and Pisa, where for 35 years it has carried out a stable work of production, programming, training and promotion. It is a stable production laboratory that relies on the work of the historical artistic core, active since the foundation of the Company, and a qualified group of operators of different generations and artistic training. In this context, the co-production with Sand Bags was born, as a concrete comparison between strongly differentiated artistic biographies and for this reason it is interesting to explore using as a dramaturgical glue a common, very Tuscan, passion for a scene inhabited by irony and sneering.

 

I SACCHI DI SABBIA. The Sand Bags were born in Pisa in 1995. Over the years the Company has distinguished itself on a national level, receiving important awards for the particularity of a research based on the reinvention of a contemporary popular scene. In constant oscillation between tradition and research, between comic and tragic, the work of I Sacchi di Sabbia has ended up in a language poised between the arts (visual arts, dance, music), in the search for unusual places for performance, and always with a look alive and attentive to the territory in which the spectacular event is placed. In its dramaturgical journey, the company has repeatedly looked towards the audience of new generations with its own works or directing or writing shows for children and young people for other companies. The company has won numerous awards including, in 2008, the Ubu Prize.

Event Detail

26 Maggio 2019 11:30
26 Maggio 2019 12:30

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.