GRACES | SILVIA GRIBAUDI / MATTEO MAFFESANTI

Danza
Ore 21:00 | Teatro Politeama

SILVIA GRIBAUDI / MATTEO MAFFESANTI

GRACES (50’)

coreografia Silvia Gribaudi

drammaturgia Silvia Gribaudi e Matteo Maffesanti

danzatori Silvia Gribaudi, Siro Guglielmi Matteo Marchesi e Andrea Rampazzo

disegno luci Antonio Rinaldi

direzione tecnica Leonardo Benetollo

costumi Elena Rossi

produzione Zebra

coproduzione Santarcangelo Festival

con il sostegno di MiC – Ministero Italiana della Cultura

 

progetto realizzato con il contributo di ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche, e CollaborAction#4 2018/201, a cura di Anticorpi, Ater, Interplay, Piemonte Dal Vivo, Amat, Arteven, Teatro Comunale di Vicenza, Artedanzae20, Teatro Pubblico Pugliese, C.L.A.P. Spettacolo dal vivo, Armunia, FTS Onlus.

 

Graces è un progetto di performance ispirato alla scultura e al concetto di bellezza e natura che Antonio Canova realizzò tra il 1812 e il 1817. L’ispirazione è mitologica. Le 3 figlie di Zeus – Aglaia, Eufrosine e Talia – erano creature divine che diffondevano splendore, gioia e prosperità. In scena tre corpi maschili, tre danzatori (Siro Guglielmi, Matteo Marchesi, Andrea Rampazzo) dentro ad un’opera scultorea che simboleggia la bellezza in un viaggio di abilità e tecnica che li porta in un luogo e in un tempo sospesi tra l’umano e l’astratto. Qui il maschile e il femminile si incontrano, lontano da stereotipi e ruoli, liberi, danzando il ritmo stesso della natura. In scena anche l’autrice Silvia Gribaudi che ama definirsi “autrice del corpo” perché la sua poetica trasforma in modo costruttivo le imperfezioni elevandole a forma d’arte con una comicità diretta, crudele ed empatica in cui non ci sono confini tra danza, teatro e performing arts.

 

Silvia Gribaudi è una coreografa e performer attiva nelle arti performative. Dal 2004 focalizza la propria ricerca artistica sull’impatto sociale del corpo, mettendo al centro del linguaggio coreografico la comicità e la relazione tra spettatore e performer. Tra i suoi lavori A corpo libero (2009), Premio Giovane Danza D’Autore e finalista Premio UBU come migliore spettacolo di danza; R.OSA (2017), finalista Premio Rete Critica e Premio CollaborAction#4 2018-2019; Graces (2019), Premio DANZA&DANZA 2019 come miglior produzione Italiana. Ha partecipato a diversi progetti artistici come Act Your Age (2014), progetto europeo sull’invecchiamento attivo attraverso l’arte della danza. Con Corpo links cluster (2019/2020) ha dato vita al progetto site specific Trekking coreografico e allo spettacolo Mon jour (2021). Nel 2021 è coreografa ospite per “Danser Encore, 30 solos pour 30 danseurs” progetto per l’Opéra de Lyon. I suoi spettacoli sono presenti in numerosi Festival Nazionali ed Internazionali e vengono realizzati in processi creativi al cui centro c’è il dialogo e l’incontro poetico con altri/e artisti/e, compagnie e comunità.

 

Matteo Maffesanti, regista, sceneggiatore e operatore teatrale nel sociale, si è diplomato presso il Teatro Nucleo di Ferrara, scuola diretta da Cora Herrendorf. Utilizza il linguaggio teatrale e video in differenti contesti artistici e sociali. Nel 2008 fonda Elevator Bunker, associazione con cui sviluppa progetti e laboratori di video-partecipazione e teatro, nelle scuole e in centri educativi. Nel 2011 inizia a collaborare con Alessandro Sciarroni, artista italiano attivo nell’ambito delle arti performative. A partire dal 2012, partecipa come artista visivo a numerosi progetti internazionali di ricerca coreografica promossi da Opera Estate Festival Veneto. Nel 2013 è co-autore con la coreografa Tiziana Bolfe Briaschi della performance visiva VOR. Nel 2014 incontra la coreografa e danzatrice Silvia Gribaudi con cui inizia a collaborare stabilmente in numerosi progetti territoriali e creazioni, con l’obiettivo di valorizzare le persone che vivono un luogo attraverso un’azione performativa collettiva. 

 

Foto in copertina di Claudia Borgia, Chiara Bruschini

 

 

Dance choreography

Time 9pm / Teatro Politeama

 

SILVIA GRIBAUDI / MATTEO MAFFESANTI

GRACES (50’)

 

Choreography Silvia GribaudiDramaturgy Silvia Gribaudi and Matteo MaffesantiDancers Silvia Gribaudi, Siro Guglielmi Matteo Marchesi and Andrea RampazzoLighting design Antonio RinaldiTechnical direction Leonardo BenetolloCostumes Elena RossiProduction Zebra Co-production Santarcangelo Festivalwith the support of MiC – Italian Ministry of Culture project realized with the contribution of ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche, and CollaborAction # 4 2018/201, curated by Anticorpi, Ater, Interplay, Piemonte Dal Vivo, Amat, Arteven, Teatro Comunale di Vicenza, Artedanzae20, Public Theater of Puglia, C.L.A.P. Live show, Armunia, FTS Onlus.

 

Graces is a performance project inspired by the sculpture and the concept of beauty and nature that Antonio Canova created between 1812 and 1817. The inspiration is mythological. The 3 daughters of Zeus – Aglaia, Eufrosine and Talia – were divine creatures who spread splendor, joy and prosperity. On stage three male bodies: three dancers (Siro Guglielmi, Matteo Marchesi, Andrea Rampazzo) inside a sculptural work that symbolizes beauty in a journey of skill and technique that takes them to a place and a time suspended between the human and the abstract. Here, the masculine and the feminine meet free and far from stereotypes and roles, dancing to the rhythm of nature itself. In addition, on stage, is the author Silvia Gribaudi who likes to define herself as “author of the body” as her poetry constructively transforms imperfections, elevating them to an art form with a direct, cruel and empathic comedy in which there are no boundaries between dance, theater and performing arts. Silvia Gribaudi is a choreographer and performer active in the performing arts. Since 2004 she has focused her artistic research on the social impact of the body, placing comedy and the relationship between spectator and performer at the center of the choreographic language. Among her works A corpo libero (2009), Young Danza D’Autore Award and finalist UBU Award as best dance show; R.OSA (2017), Critical Network Award and CollaborAction Award # 4 2018-2019 finalist; Graces (2019), DANZA & DANZA Award 2019 as the best Italian production. She has participated in several artistic projects such as Act Your Age (2014), a European project on active aging through the art of dance. With Corpo links cluster (2019/2020) she created the site-specific project Trekking coreografico and the Mon jour show (2021). In 2021 she is guest choreographer for “Danser Encore, 30 solos pour 30 danseurs” project for the Opéra de Lyon. Her shows are featured in numerous National and International Festivals and are carried out in creative processes at the center of which there is dialogue and poetic encounter with other artists, companies and communities. Matteo Maffesanti, director, screenwriter and theater operator in the social field, graduated from Teatro Nucleo in Ferrara, a school directed by Cora Herrendorf. He uses theatrical and video language in different artistic and social contexts. In 2008 he founded Elevator Bunker, an association with which he develops video-participation and theater projects and workshops, in schools and educational centers. In 2011 he began collaborating with Alessandro Sciarroni, an Italian artist, active in the performing arts field. Since 2012, he has participated as a visual artist in numerous international choreographic research projects promoted by the Opera Estate Festival Veneto. In 2013 he is co-author with the choreographer Tiziana Bolfe Briaschi of the visual performance VOR. In 2014 he met the choreographer and dancer Silvia Gribaudi with whom he began to collaborate on a permanent basis in numerous territorial projects and creations, with the aim of enhancing the people who live in a place through collective performance.

 

Cover photo by Claudia Borgia, Chiara Bruschini

Leave a reply

Event Detail

29 Settembre 2022 21:00
29 Settembre 2022 21:50
Teatro Politeama, Catanzaro

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.