LA PERFORMANCE CONTROVERSA. TRA VOCAZIONE RITUALE E VOCAZIONE TEATRALE

sabato 1 ottobre 2022

Ore 11:00 | Teatro Vittoria
LA PERFORMANCE CONTROVERSA. TRA VOCAZIONE RITUALE E VOCAZIONE TEATRALE

di Dario Tomasello e Piermario Vescovo, Cue Press, 2021

 

Quella di performance è una nozione certamente controversa e anche per questo motivo di inesauribili suggestioni esegetiche, compreso il rischio proprio della modalità pervasiva di un termine che ha allungato le sue spire in direzioni molteplici, rendendosi noto e, talora, contraddittorio o addirittura inviso proprio per effetto della sua esasperata fama. A tal riguardo, pur riconoscendo la congerie complessa dei saperi implicati in tale fenomenologia, i due studiosi hanno preferito calibrare la loro attenzione su alcuni nodi teorici diversi e specifici, facendo riferimento prevalentemente all’orizzonte degli studi teatrali, intendendo conferire spessore ad uno strumento metodologico che può e deve essere certamente discusso, ma non eluso.

 

Dario Tomasello insegna Letteratura Italiana Contemporanea e Discipline dello Spettacolo presso l’Università di Messina, dove coordina il Dams e ha fondato il Centro Internazionale di Studi sulla Performatività delle Arti (Universiteatrali). Dirige per Editoria & Spettacolo la collana Faretesto, dedicata ad un repertorio di testi della drammaturgia italiana contemporanea. È stato visiting professor alla Sorbonne Nouvelle – Paris 3 e ha tenuto conferenze in molti atenei e istituzioni italiane ed internazionali (fra cui: Nanterre – Paris 10; Columbia University; State University of New York; Istituto Italiano di Cultura di Chicago; Katholieke Universiteit Leuven; Gent University). Il suo ultimo volume s’intitola: La drammaturgia italiana contemporanea. Da Pirandello al futuro (Carocci, 2016).

 

Piermario Vescovo insegna Storia del Teatro presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, dove coordina il dottorato di Storia delle Arti. Si è occupato prevalentemente di drammaturgia italiana (anche curando edizioni critiche di testi), di teoria e storia della teoria teatrale, della memoria e dell’immaginazione del teatro e dei generi teatrali tra età tardoantica ed età moderna, e del rapporto tra letteratura e arti visive.

 

 

 

 

 

Saturday 1st of October 2022

Time 11pm / Teatro Vittoria

LA PERFORMANCE CONTROVERSA. TRA VOCAZIONE RITUALE E VOCAZIONE TEATRALE

by Dario Tomasello and Piermario Vescovo, Cue Press, 2021

 

The notion of performance is certainly a controversial notion and for this reason of inexhaustible exegetical suggestions, including the risk of the pervasive modality of a term that has stretched its coils in multiple directions, making itself known and, at times, contradictory or even disliked precisely because of effect of his exasperated fame. In this regard, while recognizing the complex congeries of the knowledge involved in this phenomenology, the two scholars preferred to calibrate their attention on some different and specific theoretical issues, referring mainly to the horizon of theatrical studies, intending to give depth to a methodological tool which can and should certainly be discussed, but not evaded.

 

Dario Tomasello teaches Contemporary Italian Literature and Performing Arts at the University of Messina, where he coordinates the Dams and founded the International Center for Studies on Performativity of the Arts (Universiteatrali). He directs the Faretesto series for Publishing & Entertainment, dedicated to a repertoire of texts from contemporary Italian dramaturgy. He was visiting professor at Sorbonne Nouvelle-Paris 3 and has lectured in many Italian and international universities and institutions (including: Nanterre-Paris 10; Columbia University; State University of New York; Italian Cultural Institute of Chicago; Katholieke Universiteit Leuven; Gent University). His latest volume is entitled: Contemporary Italian dramaturgy. From Pirandello to the future (Carocci, 2016).

 

Piermario Vescovo teaches Theatre History at the Ca ‘Foscari University of Venice, where he coordinates the PhD in History of the Arts. He has mainly dealt with Italian dramaturgy (also taking care of critical editions of texts), theory and history of theatrical theory, memory and imagination of theatre and theatrical genres between late antiquity and modern age, and the relationship between literature and the arts visual.

Leave a reply

Event Detail

1 Ottobre 2022 11:00
1 Ottobre 2022 12:00
Teatro Vittoria, Castrovillari

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.