ERMANNA MONTANARI / STEFANO RICCI / DANIELE ROCCATO

The event is expried

Mercoledì 14 ottobre, ore 21:30 | Teatro Sybaris

 

ERMANNA MONTANARI / STEFANO RICCI / DANIELE ROCCATO

MADRE (60’)  prima nazionale

 

di e con Ermanna Montanari, Stefano Ricci, Daniele Roccato

poemetto scenico di Marco Martinelli

produzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro in collaborazione con Primavera dei Teatri, Associazione Officine Theatrikés Salénto

 

MADRE ci racconta di un figlio e una mamma contadina: lei è caduta dentro un pozzo. Per disattenzione? Per follia? Per scelta? Non si tratta di un dialogo: è un dittico, composto da due monologhi, lui che la sgrida e va a cercare gli strumenti, argani e moschetti, tubi di ferro e carrucole, la “tecnologia” per tirarla fuori, lei che in fondo, nel fondo di quel pozzo che pare infinito, confessa di non avere paura, di non sentirsi a disagio. Da quel paesaggio desolato si staglia l’allegoria di una Madre Terra sempre più avvelenata, l’incubo di una “tecnologia” che, anziché aiutare con discrezione l’umanità, si pone come arrogante e distruttrice, capace di devastare equilibri millenari. Nell’intarsio del testo, tra italiano e dialetto romagnolo, emergono due figure in bilico tra la realtà cruda dei nostri giorni e i simboli di un futuro minaccioso e indecifrabile: sembrano emblemi di una fiaba orientale.

Tre artisti dallo stile inconfondibile si sono incontrati per creare MADRE: Ermanna Montanari, attrice e autrice, Stefano Ricci, pittore e illustratore, Daniele Roccato, compositore e contrabbassista solista. A partire dalla drammaturgia scritta per loro da Marco Martinelli, si confrontano in scena intrecciando gli onirici disegni live di Ricci alle magmatiche sonorità vocali di Montanari, che dà voce sia al Figlio che alla Madre, e a quelle dolci e lancinanti del contrabbasso di Roccato.

 

Ermanna Montanari, attrice, autrice e scenografa, è fondatrice e direttrice artistica del Teatro delle Albe (1983) insieme a Martinelli. Per il suo straordinario percorso di ricerca vocale, al quale sono dedicati saggi e pubblicazioni, ha ricevuto riconoscimenti, tra questi sette Premi Ubu, Golden Laurel, Premio Lo straniero “alla memoria di Carmelo Bene”, Premio Eleonora Duse.

 

Stefano Ricci, disegnatore, collabora con la stampa periodica e l’editoria in Italia e all’estero, firmando progetti per i quali è stato selezionato sull’ADI 2000, e per il premio Compasso d’Oro 2001. Ha esposto in spazi pubblici, gallerie e festival nel mondo. È docente all’ÉESI-Angouleme, all’Accademia Belle Arti Bologna, al D.A.M.S.-Udine/Gorizia. Lavora per il teatro, la danza e il cinema.

 

Daniele Roccato, contrabbassista solista e compositore, ha suonato, spesso con proprie composizioni, in festival e sale da concerto tra le più prestigiose del mondo. Per lui hanno scritto alcuni dei più importanti compositori dal dopoguerra. Opera anche nell’ambito della danza e del teatro. Ha registrato per ECM, Wergo, Sony.

 

Marco Martinelli, drammaturgo e regista, ha ricevuto riconoscimenti tra i quali sette Premi Ubu, Premio Hystrio, Golden Laurel. I suoi testi sono tradotti pubblicati e messi in scena in dieci lingue e selezionati da Fabulamundi e IPP Italian & American Playwriters Project.

 

 

 

MADRE (MOTHER) tells about a son and his mother, a countrywoman: she has fallen into a well. Was it a lack of concentration? Was it a fit of madness? Was it by choice? It’s not a monologue: it’s a diptych, consisting of two monologues, he scolds her and goes finding the tools, the winches and hooks, the iron tubes and the pulleys, the “technology” useful to get her out, while she, on the bottom of that well that feels like infinite, after all, confesses she’s not scared, she’s not ill at ease. On that desolate landscape, the allegory of a Mother Earth more and more poisoned bends out together with the nightmare of a “technology” that instead of discretely helping humankind, sets itself as an arrogant and a destroyer, capable to destroy a millenary equilibrium. From the text, which blends the Italian language and the dialect of Romagna, two figures emerge and they are poised between the harsh reality of our days and the symbols of a threatening yet indecipherable future: they appear like symbols of an oriental fable.  

Three artists with a unique style have met to create MADRE: Ermanna Montanari, actress and author, Stefano Ricci, painter and illustrator, Daniele Roccato, composer and double bass soloist. Starting from the text written for them by Marco Martinelli, they meet on the stage, intertwining Ricci’s oneiric live drawings with the magmatic vocal sonorities of Montanari, who gives voice both to the Son and the Mother, and with the sweet and stabbing sonorities of Roccato’s double bass.

 

Ermanna Montanari Actress, writer and scenic designer, she’s the founder and artistic director of Teatro delle Albe (1983) together with Martinelli. For her extraordinary vocal research, which is the subject of many books and essays, she has received numerous awards, including seven Ubu awards, the Golden Laurel, Lo Straniero Award “in memory of Carmelo Bene”, and the Eleonora Duse Award.

 

Stefano Ricci Designer, he collaborates with the periodical press and publishers in Italy and abroad, for his projects he has been selected by ADI 2000, and for the 2001 Compasso d’Oro Award. His works has been exhibited at numerous world’s public spaces, galleries and festivals. He teaches at the ÉESI-Angouleme, at Bologna’s Accademia di Belle Arti, and at D.A.M.S.-Udine/Gorizia. He also works for theatre, dance and film.

 

Daniele Roccato double bass soloist and composer; he has performed at festivals and at many of the world’s most prestigious concert halls, often presenting his own compositions. Some of the leading postwar composers wrote for him. He also works for theatre and dance. He recorded for ECM, Wergo and Sony.

 

Marco Martinelli Playwright and director, he has received numerous awards, including seven Ubu Awards, the Hystrio Award and the Golden Laurel. His texts are translated, published and staged in ten different languages and have been selected by Fabulamundi and Italian & American IPP.

 

Event Detail

14 Ottobre 2020 21:30
14 Ottobre 2020 22:30

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.